.: L’autunno dell’innocenza

Le cose più importanti sono le più difficili da dire.

Sono quelle di cui ci si vergogna,
perchè le parole le immiseriscono.
Le parole rimpiccioliscono cose che
finchè erano nella vostra testa
sembravano sconfinate,
e le riducono a non più che a grandezza naturale
quando vengono portate fuori.

Ma è più che questo, vero?

Le cose più importanti
giacciono troppo vicine al punto
dov’è sepolto il vostro cuore segreto,
come segnali lasciati
per ritrovare un tesoro che
i vostri nemici sarebbero felicissimi di portar via.

E potreste fare rivelazioni
che vi costano per poi
scoprire che la gente vi guarda strano,
senza capire affatto quello che avete detto,
senza capire perchè vi sembrava
tanto importante da piangere quasi
quando lo dicevate.

Questa è la cosa peggiore, secondo me.
Quando il segreto rimane chiuso dentro
non per mancanza di uno che lo racconti
ma per mancanza di un orecchio
che sappia ascoltare…

Stephen King

Vienefragola dall’orto di mio padre, questa fragola enorme.

E’ enorme come quello che provo per lui e per mia madre.

E’ così grande che non sta nella mia mano. Non sta nelle mie mani. Non è possibile averlo sotto controllo.

Non lo si può dire e non lo si può ascoltare.