.: Venere e Vulcano

Un giorno Vulcano, fabbro degli Dei e marito della bellissima Venere, stanco di lavorare nell’infuocata forgia dell’Etna, decise di trasferirsi sul Vesuvio. Così, dopo una giornata di lavoro per gli Dei dell’Olimpo, prima di mezzogiorno, si diresse a casa con una gran fame. Appena arrivato chiese a gran voce alla sua amata cosa gli avesse preparato di buono, ma la bella Venere, che quella mattina aveva ricevuto la visita di uno dei tanti spasimanti, aveva completamente dimenticato di preparare il pranzo.

A questo punto la Dea, per non destare la gelosia marito, prese un pezzo di pasta che aveva messo da parte per preparare una focaccia, lo schiacciò riducendolo a forma di un sottile disco, lo mise a cuocere su un masso rovente appena uscito dal cratere del Vesuvio e, dopo averlo bagnato con latte di capra lo guarnì con profumate erbe aromatiche e succose bacche, cosi che in pochi minuti il piatto fu pronto e Vulcano ne fu talmente entusiasta, e soddisfatto che le chiese di preparargli spesso questa nuova ricetta.

36_pizza

Io non dovevo riparare a nessun tradimento, ma la pizza è venuta perfetta ! Perfetta come questa canzone di Bing Crosby cantata da Aretha Franklin…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...