.: Essere “normali”

Tutti noi ci chiediamo se siamo “normali”. Ci chiediamo cosa voglia dire “essere normali”. A volte ci chiediamo anche cosa voglia dire “essere umani”. Che poi è più o meno la stessa cosa. “Being normal”. What does that mean ? Non lo sappiamo, eppure facciamo come se lo sapessimo. E poi vogliamo esserlo e nello stesso tempo non vogliamo. We want to be “normal” and we want to be “special”. We want to be “unique”, we want to be “one of a kind”, we want to be noticed but we want to be accepted.

Ultimamente penso che oggi, in un mondo con 7 miliardi 573 milioni 241 mila 501… 2… 3 insomma avete capito, abitanti, essere “normali” è la cosa più rivoluzionaria che ci sia. Essere onesti, provare compassione, essere gentili, aiutare gli altri anziché calpestarli… percepire la bellezza del mondo e la sua fragilità… rendersi conto di essere una scintilla nell’universo, un granello di polvere nell’immensità… è la cosa più straordinariamente eccezionale, ma per fortuna… non troppo rara. Consapevoli o meno, ci sono ancora, su questo pianeta, milioni, forse miliardi di persone “normali”, di persone “umane”, di persone che amano anziché odiare, di persone che si accontentano anziché volere sempre di più, di persone a cui basta essere sereni, lavorare, fare qualcosa di utile per gli altri, anziché pretendere di essere ammirati, invidiati, famosi, ricchi e sempre più famosi e ricchi.

Quindi, in nome della “normalità”, ho fatto una carbonara “anormale”. Perchè essere “normali” vuole dire sapere di essere “anormali” e al tempo stesso semplicemente come chiunque altro. Pregi e difetti. Vizi e virtù.

La “normale” carbonara si fa col guanciale o con la pancetta. The “regular” carbonara needs cheek lard or bacon, but I made an “irregular” carbonara with speck, which is an italian smoked ham. Sì una carbonara “anormale” con lo speck.

Recipe: put the speck in a pan with some oil e fry a little. In the meanwhile boil pasta (in salted water – do I need to say this?). I love linguine. The take an egg, beat it with some grated parmigiano reggiano cheese and a bit of pepper. When the linguine are done, throw them in the pan, add the egg and let it grow together to the consistency you prefer. I like it well done. And… that’s all folks

this is supposed to be lighter than the bacon version. But… I don’t think it is. Well.. it depends on how much fat you have in the speck. Anyway I’m adding another picture, just to let you know how good it is, really !

Mi piace davvero tanto la carbonara… anche in questa versione. Sarà “normale” ? Non lo so.

I’m only human.

Maybe I’m foolish
Maybe I’m blind
Thinking I can see through this
And see what’s behind
Got no way to prove it
So maybe I’m blind
But I’m only human after all
I’m only human after all
Don’t put your blame on me

Eccezionale? Normale? Umana ? Clare Hollingworth è stata sicuramente una “normale” persona straordinaria… che mi piace tanto. Se non altro mi fa molto ridere un fatto della sua vita: “Dopo la scuola frequentò un corso di economia domestica, che la portò a odiare le mansioni casalinghe.”

Tutte le “donne normali” odiano i lavori di casa. Chissà come mai ci insegnano a pensare che le donne siano “naturalmente portate” per farli. Forse il fatto che i più famosi chef al mondo siano uomini significa che tutti gli uomini sono “naturalmente portati” per cucinare” ? 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...