.: I miss the air, I miss my friends

“I only wanted to have fun
Learning to fly, learning to run
I let my heart decide the way
When I was young”

It was much sweeter to have tea with Fatima, Narjis and little Yasmine…

I really miss them, as I miss my other friends who live far from me. I wish all of them lived by me and could have a chat and a tea with me. Sometimes you have the chance.. sometimes you don’t.

To me, fair friend, you never can be old,
For as you were when first your eye I eyed,
Such seems your beauty still. Three winters cold
Have from the forests shook three summers’ pride;
Three beauteous springs to yellow autumn turned
In process of the seasons have I seen;
Three April pérfumes in three hot Junes burned,
Since first I saw you fresh, which yet are green.
Ah yet doth beauty, like a dial hand,
Steal from his figure, and no pace perceived;
So your sweet hue, which methinks still doth stand,
Hath motion, and mine eye may be deceived.
For fear of which, hear this, thou age unbred:
Ere you were born was beauty’s summer dead.

Sonnet 104
W. Shakespeare

So I took the teapot Fatima gave me, so kind of her. And more, she also gifted me with green tea and some verbena leaves. Già, Fatima mi ha regalato tutto l’occorrente: il thè marocchino, la teiera e anche le foglie di verbena. Io preferisco la menta, ma la verbena è più calmante.

e ci metto anche il filtro della nonna. Yes that thing I put the tea in was given me by my sweet granny. It’s not just a tea, it’s a love concentrate.

Life can give you bitterness, but you can sweeten it… and this is the feeling for… a million years ago.

.: Fear not this night

I know it’s kind of paradoxical. E’ strano mettere insieme il cous cous e il maiale, lo so. But life is made of contrasts. Opposite feelings, opposite situations, odd events, weird thoughts. Night and day, fire and ice. La vita è fatta di opposti. Perché non dovrebbe esserlo la cucina?


Fatima had made some more cous cous for me, and I had put some extra (stewed) semolina in the fridge. So I decided to wed it with some pork sausage. Just cut the sausage in small pieces and put it in a pan with the cous cous.
Love it. The semolina become nicely crisp and was perfect with the meat.

Il cous cous è diventato croccante e si abbina perfettamente alla salsiccia. Be’ sì, non lo mangeranno mai in Marocco, almeno non credo. Però… chi lo sa. Non temiamo questo abbinamento. Non temiamo la notte. Sappiamo che il giorno verrà.

Pare che il Re Salomone mangiasse couscous per alleviare le pene d’amore causate dalla Regina di Saba. Ma ciò che è più importante è che il couscous è il cibo della condivisione.. dell’amicizia.
Fatima è partita.. con le lacrime. Spero che sarà felice anche se mi manca già tantissimo. Lei lo avrebbe chiamato seksu.

.: Scegliti amici

Fare il caffè a casa di un’amica… come fossi a casa tua. Non ha prezzo. Grazie Manu. Ti voglio bene.

Scegliti amici, amanti e amori che siano ali forti con cui spiccare il volo, che ti aiutino a nascere, anche quando fa male, per scoprire chi sei veramente, per renderti una persona migliore.
Scegli chi ti rimprovera per vero affetto, invece di chi ti consola per convenienza personale.
Scegli chi ti affronta a muso duro, chi ti urla addosso e alla fine resta.
Scegli chi non ti incatena all’immobilità del suolo, ma disegna per te un’altro pezzo di cielo.
Chi non fa promesse ma poi le mantiene.
Chi tradisce le tue aspettative, perchè sa che non c’è altro modo per onorare la vita, nella sua magnifica imperfezione.
Scegli chi ti cambia gli occhi dal guardare al vedere, o te li restituisce per la prima volta, mostrandoti una prospettiva diversa.
Scegli chi ti spinge nella volontà di crescere, a conquistare, a sperimentare.
Chi inventa ogni giorno colori nuovi e ha spontaneità abbastanza da accostare il verde con il giallo, il blu profondo con il rosso rubino, perchè nulla ti fa così coraggioso come la capacità di rompere gli schemi e sovvertire le regole ovvie.
Scegli chi ti fa paura e poi scegli chi ti fa venire la voglia di superare quella paura.

Antonia Storace