.: Jabberwocky

Now I can tell you that you can freeze my yobimé and warm ‘em up in the morning, because I just did it

La metasemantica (il termine originato dal prefisso μετα- (meta-) e dalla parola σημαντικός (sēmantikós)) è una tecnica letteraria teorizzata ed utilizzata da Fosco Maraini nella sua raccolta di poesie “Gnòsi delle fànfole” del 1978.

La metasemantica consiste nell’usare parole prive di referente, ma dal suono familiare ad una certa lingua, di cui rispetta la sintassi e la grammatica. E’ attraverso sintassi e grammatica che un testo “risuona” e assume un significato per chi lo legge.

Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s’archipatta.
È frusco il Lonfo! È pieno di lupigna
arrafferia malversa e sofolenta!
Se cionfi ti sbiduglia e ti arrupigna
se lugri ti botalla e ti criventa.
Eppure il vecchio Lonfo ammargelluto
che bete e zugghia e fonca nei trombazzi
fa legica busia, fa gisbuto;
e quasi quasi in segno di sberdazzi
gli affarferesti un gniffo. Ma lui, zuto
t’ alloppa, ti sbernecchia; e tu l’accazzi.

Fosco Maraini

Un linguaggio simile a questa tecnica, per lo più definito come non-sense, era stato usato anche da Lewis Carroll nel suo poemetto Jabberwocky pubblicato nel 1871.
Jabberwocky” is considered one of the greatest nonsense poems written in English. Its playful, whimsical language has given English nonsense words and neologisms such as “galumphing” and “chortle”.

‘Twas brillig, and the slithy toves
Did gyre and gimble in the wabe;
All mimsy were the borogoves,
And the mome raths outgrabe.
Beware the Jabberwock, my son!
The jaws that bite, the claws that catch!
Beware the Jubjub bird, and shun
The frumious Bandersnatch!

Linguist Peter Lucas believes the “nonsense” term is inaccurate. The poem relies on a distortion of sense rather than “non-sense”, allowing the reader to infer meaning and therefore engage with narrative while lexical allusions swim under the surface of the poem.

I need my breakfast to wake up properly. Otherwise I would jabberwock all day… wouldn’t sound nice!