.: Conquest of Paradise

Pere e cioccolato fondente. Pears and black chocolate. The real conquest of Paradise.

Secondo una leggenda Polifemo , per fare colpo sulla bella ninfa Galatea, pensò di enumerare le sue ricchezze: terreni, boschi, spiagge, greggi, e, in particolare, un frutteto di pere.

All’altro capo del mondo, secondo la leggenda Azteca, il dio Quetzalcoatl, Serpente Piumato dalla pelle bianca e dalla lunga barba di piume colorate, arrivò sulla Terra con un dono rubato agli dèi, per gli uomini: un albero di cacao.

Ma la felicità dei mortali aveva i giorni contati: gli altri dèi, adirati nel vedere gli uomini gustare quello che un tempo era stato un alimento solo a loro riservato, decisero di inviare sulla terra il dio dell’oscurità, Tezcatlipoca, astuto fratello di Quetzalcoatl. Per punire il fratello, Tezcatlipoca preparò una bevanda con il pulque, il succo fermentato di una pianta di agave, e convinse Quetzalcoatl a berla fino all’ultima goccia.

La bevanda particolarmente alcolica fece ubriacare il dio Serpente Piumato che, resosi ridicolo, fu abbandonato dagli uomini. Le piante di cacao furono abbandonate e si seccarono. Così, infastidito e turbato, al suo risveglio, Quetzalcoatl lasciò per sempre la Terra.
Tuttavia, alcuni semi di cacao caddero per sbaglio dalla sua tasca e, atterrando sulla fertile terra Azteca, diedero vita a nuovi alberi di cacao.

Nel 1519, quando gli atzechi videro giungere sulla loro terra un uomo bianco, dalla lunga barba, sorse un dubbio: era per caso il loro dio Serpente Piumato che gli portava in dono altri preziosi cibi?

Purtroppo per loro no.

Gli unici “déi” a beneficiare sia del cacao, che delle pere, furono gli europei… ed è così che ho deciso di far sposare l’oriente e l’occidente, ricordando che consideriamo la Grecia “la culla dell’occidente” e chiamiamo gli abitanti del centro-America “indios”. Insomma… non c’è un occidente, non c’è un oriente, o… dipende da che parte si guardano le cose.


Il Paradiso, ad esempio, può essere molto vicino, e non “al di là”.

Want a recipe ?

For 6 muffins:

70 gr flour
35 gr butter
40 gr sugar
1 egg
1 pear
some black chocolate
some cocoa powder
baking powder
milk

Cut the pears in small pieces. Chop the chocolate. Mix the egg with the sugar. Add butter, flour, cocoa powder  the baking powder. Add some milk if you think it’s too thick. Add the minced chocolate pieces.

Put some of the cream in the muffins’ molds. Add some pieces of pear, then add some more cream and some more pear on top.

Cook for 20-25 minutes at 180 °C

.: Frontiers of pizzastyle

Pizza is not a food, it’s not a dish: it is a concept. Probably most italians have it in their mind as a category of reality. And I have it as a category in my blog, in fact. That’s why this evening, I decided to apply the category “pizza” to the instance”makhmar bread”. Lo so non è bello fotografare il cibo sbocconcellato, ok, però il mio scopo è farvi sbavare… farvi capire quanto possono essere buoni questi panzerotti fatti semplicemente con il pane makhmar che ho riempito di pomodoro e formaggio.

Usually “panzerotti” are fried or baked in oven, but I tried to cook them in the pan, and… I won !

Mankind loves to break rules, to open new frontiers, to win challenges.

.: Eat less, feel more

Faccio piccole, piccole porzioni. Small servings are good. You don’t need to eat much if you are not very active. Quindi bastano pochi grammi. Concentratevi sul gusto. Pollo ben rosolato, un po’ di pomodoro e il mio amato pane makhmar. E poi un’insalata. Non si vede ma c’è.

E anche un po’ di prosecco fresco… non so rinunciarci, lo confesso. Come non so rinunciare alla celestiale musica di Vangelis. Assaporatela senza limiti, non ingrassa.

Vangelis is fat free. You can have it limitless.

.: The Tao of Love

This is dedicated to my lovely aunty Nora. I’ll miss you darling. You were simple and sofisticated. You were a real lady, tough and so full of grace. Like a simple dish, full of taste. You used to say that “fritta è buona anche una ciabatta”… I loved when you said so. So I have to dedicate you something simple but so tasty.

beautiful, easy and perfect.

just need to fry potatoes (remember to boil them in water for 3 minutes before frying them !)

then add the pork sausage

and you have… the Tao of Love

I hope there is a place where you are now and you have all the peace and  pleasure of the Universe, dear sweet Nora. Meet your spirit at the Frenchs Forest, thursday.

 

.: Memories of green

Deckard: You remember the spider that lived in a bush outside your window? Orange body, green legs, watched her build a web all summer, then one day there was a big egg in it, the egg hatched…
Rachel: The egg hatched… and a hundred baby spiders came out, and they ate her.
Deckard: Implants. They aren’t your memories, they’re somebody else’s, they’re Tyrell’s niece’s.

my green memories will be in this pesto too… made by my mum just for me

so lovely…